Bonus INPS Gestione Dipendenti pubblici per assistenza domiciliare - Home Care Premium 2017 - Chiarimenti operativi.   Stampa questo documento dal titolo: . Stampa

Bonus INPS Gestione Dipendenti pubblici per assistenza domiciliare - Home Care Premium 2017 - Chiarimenti operativi.



Care amiche, cari amici,
vi informo che l’Inps Gestione Dipendenti Pubblici ha presentato il nuovo bando Home Care Premium 2017 Assistenza Domiciliare per la gestione di progetti di assistenza domiciliare in favore di dipendenti pubblici e loro familiari.
Troverete di seguito una breve scheda riassuntiva, per una più agevole presa in visione.

Scadenza invio domande: 30 marzo 2017, ore 12,00.
Entro il 20 aprile sul sito dell’Inps verranno pubblicate le graduatorie.
Denominazione del progetto.
Home Care Premium (HCP) – Progetto di assistenza domiciliare.

Ambito di attuazione.
Il programma si concretizza nell’erogazione da parte dell’Inps di contributi mensili, per sostenere (a scelta del richiedente): prestazioni prevalenti: verrà dato un rimborso spese al soggetto beneficiario per l’assunzione di una badante, di un accompagnatore, di un assistente domiciliare a minori disabili- rif. art. 9 del bando e ss. Il bonus verrà corrisposto per mezzo di voucher. Tutte le spese per l’assistenza dovranno essere dimostrate.

Prestazioni integrative.
I contributi economici saranno ricalcolati in ore di servizi assistenziali da parte di Enti convenzionati con l’INPS, siti nell’Ambito territoriale in cui il disabile risiede (previa valutazione del bisogno da parte di un operatore sociale- case manager e successiva predisposizione di un cd Piano Assistenziale Individuale)- rif. art. 12 e ss. L’elenco degli Enti convenzionati verrà pubblicato sul sito dell’Inps, nella parte dedicata al concorso (entro il 15 maggio 2017).

A chi è rivolto.
Ai dipendenti o pensionati pubblici, nonché a favore del loro coniuge (non separato), dei parenti ed affini entro il 1° grado (anche non conviventi), dei soggetti legati da unione civile o dei conviventi di fatto ai sensi della legge 76/2016 in condizione di difficoltà per la presenza di una disabilità da MEDIA a GRAVISSIMA.
I soggetti richiedenti per se stessi o per l’assistenza dovranno essere presenti nella banca dati Inps Gestione Dipendenti Pubblici.
Il programma non è rivolto, invece, ai dipendenti Inps Gestione privata.
Nota Bene: Per avvalersi del Progetto HCP2017, potranno presentare una nuova domanda anche coloro che già hanno usufruito del programma Home Care negli anni precedenti.

Misura del bonus.
Il Bonus varia fino ad un massimo di Euro 1.050,00 erogabile al mese (l’importo subisce una leggera variazione al ribasso, qualora si opti per le prestazioni integrative). In caso di nucleo famigliare formato da più beneficiari, il contributo erogato dall’INPS non potrà essere superiore complessivamente a Euro 2.000.
L’INPS selezionerà 30mila beneficiari, sulla base di una graduatoria che verrà ordinata in funzione dei seguenti parametri:
- ISEE (colonna I fascia di reddito 0-8.000, colonna II 8.000,01-16.000, colonna III 16.000,01-24.000, colonna IV 24.000,01-32.000, colonna V 32.000,01- 40.000 e colonna VI 40.000,01 e oltre).
- Grado di invalidità (riga 1 corrispondente alla DISABILITÀ GRAVISSIMA, riga 2 corrispondente alla DISABILITÀ GRAVE, riga 3 corrispondente alla DISABILITÀ MEDIA). (per i non vedenti: nella fascia DISABILITÀ GRAVISSIMA i ciechi assoluti art. 2 legge 138/2001, in quella DISABILITÀ GRAVE i ciechi parziali art. 3 legge 138/2001, nella DISABILITÀ MEDIA gli ipovedenti gravi art. 4 legge 138/2001).

Di seguito gli importi previsti per le prestazioni prevalenti:
0-8.000. Da 1.050 a 950.
8.000,01-16.000,00. Da 850 a 750.
16.000,01-24.000,00. Da 650 a 550.
24.000,01-32.000,00. Da 700 a 600.
32.000,01-40.000,00. Da 500 a 300.
40.000,01-e oltre. Da 100 a 50.

Nota bene: Il contributo decresce proporzionalmente al diminuire del grado di invalidità del beneficiario e al crescere dell'ISEE sino ad azzerarsi completamente nelle combinazioni con un ISEE elevato e un grado di disabilità ridotto. Ai fini del calcolo dell’ammontare del contributo economico mensile, l'Inps detrarrà, per il valore corrispondente, eventuali altre provvidenze che, con riferimento alla corrispondente mensilità, siano riconosciute dall’Istituto medesimo o da altre Amministrazioni Pubbliche, come in particolare l'indennità di accompagnamento e speciale.
Periodo di fruizione del programma assistenziale:
Ha durata diciotto mesi, a decorrere dal 1° luglio 2017 fino al 31 dicembre 2018 I servizi oggetto di prestazioni integrative.

Elenco delle prestazioni integrative:
1. Servizi di assistenza domiciliare resi da operatori socio-sanitari ed educatori professionali con esclusione degli interventi di natura professionale sanitaria;
2. Servizi socio educativi e riabilitativi presso centri socio educativi riabilitativi diurni per disabili, centri diurni per anziani, centri di aggregazione giovanile, centri per l’infanzia;
3. Servizi di sollievo in favore del nucleo familiare;
4. Servizi di accompagnamento e trasporto o trasferimento assistito per specifiche e particolari necessità;
5. Servizi di fornitura di protesi e ausili;
6. Percorsi di integrazione scolastica- servizi di assistenza specialistica ad personam in favore di studenti con disabilità volti a favorire l’autonomia e la comunicazione. Hanno diritto all’assegnazione di tale prestazione integrativa, nei limiti del budget individuale, esclusivamente gli studenti con accertamento di handicap ex legge 104/1992. L’intervento potrà essere fornito sia all’interno che all’esterno della scuola e anche al di fuori dell’orario scolastico;
7. Servizi di accompagnamento al lavoro;
8. Servizi per minori affetti da autismo;
9. Servizi di attività sportive.

Presentazione della domanda di Bonus.
- richiesta telematica con PIN DISPOSITIVO accedendo ai servizi telematici INPS (personale o da parte di chi presterà assistenza- per accedere alla procedura, occorre accedere servizi INPS Gestione Dipendenti pubblici)- rif. art. 5 del bando.
- la procedura è accessibile anche tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).
La domanda di assistenza potrà essere presentata direttamente dal dipendente (o pensionato) pubblico per sé stesso o per assistere un proprio familiare (da esempio il coniuge o figli) o dal coniuge o convivente per assistere il dipendente o (pensionato) pubblico in condizione di disabilità.
Da segnalare che rientrano nel progetto Home Care Premium anche i minori disabili, figli di dipendenti pubblici o pensionati deceduti. In questo caso la richiesta potrà essere effettuata dal genitore ancora in vita, dal tutore o dall’amministratore di sostegno del beneficiario.
Per informazioni:
Numero Verde 803164. Il servizio è gratuito da rete fissa e non è abilitato alle chiamate da telefoni cellulari, per le quali è disponibile il numero 06 164164, a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante. Il servizio telefonico è sempre attivo con risponditore automatico, 24 ore su 24; il servizio con operatore è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 14.00, festivi esclusi.
Responsabile del procedimento: Dirigente della Sede Regionale Inps.
Allego il bando dell’Inps, per una più attenta presa in visione.
Invito cortesemente tutte le Sezioni a mettersi a disposizione dei nostri soci per aiutarli con il rilascio dell’ISEE entro tempi brevi tramite i CAF convenzionati e con la presentazione della domanda con il PIN Inps del richiedente.
Data la complessità della procedura per accedere al progetto HCP 2017, spero che le indicazioni fornite siano chiare ed esaustive.
Vive cordialità.
Mario Barbuto
Presidente Nazionale
D'ordine del Presidente Nazionale Mario Barbuto
Eugenio Saltarel
Componente Ufficio di Presidenza
Nota bene: Per visionare il bando completo, Si invita a scaricare il documento in PDF del bando da questo sito, nella sezione Download.

Il Presidente: Mario Mirabile



Pubblicazione del: 18-03-2017
nella Categoria generale


« Precedente   Elenco   Successiva »


Titolo Precedente: Progetto Formare ed informare.

Titolo Successivo: Pubblicazione della delibera AGCOM in materia di internet e telefonia per le persone cieche civili e sorde.

Elenco Generale


LOGIN

  

Registrati

Recupera Password


Statistiche del sito

Accessi totali:52092

Pag. Visitate:110395

Accessi di Oggi 22

Pagine di Oggi 49


Utenti Registrati: 78

L'ultimo è stato: Vincenzo
27-01-2020 [11:33]


Utenti Online:3
Anonimi: 3
Registrati: 0